• Anna

I colpi di calore

Aggiornato il: 17 feb 2019

#caldo #estate #tenetelialfresco #fatelibere



Il caldo Come nei migliori telegiornali, parliamo del caldo. I cavalli (come gli uomini) reagiscono al caldo con il sudore, la cui evaporazione abbassa la temperatura corporea. La "zona termoneutrale" (temperatura ambientale ottimale per un cavallo) é compresa tra +5 e +25°C. Al di fuori di questi limiti, il metabolismo si adegua per combattere il "clima avverso". Per aiutare il vostro cavallo ad affrontare temperature elevate, é necessario: - lasciarli al paddock nei momenti piú freschi del giorno (mattina presto, sera tardi, notte) - ricordarsi di fornire luoghi ombrosi durante tutto il periodo soleggiato della giornata!!!! L´accesso a zone alberate o tettoie é indispensabile - tenere d´occhio le parti non pigmentate del cavallo per segni di ustioni - Installare ventilatori in stalle poco aereate. Ricordatevi di tenere i cavi lontano dall´accesso del cavallo! - Fornire sempre acqua fresca e pulita. In condizioni molto calde un cavallo non in lavoro richiede fino a 40 litri di acqua al giorno, se montato ancora di piú! - Pulire (bene e spesso) i contenitori dell´acqua e i beverini, per prevenire lo sviluppo di funghi/alghe/batteri favorito dal caldo - Il libero accesso a sali minerali incoraggia il cavallo a bere. Alcuni studi suggeriscono che l´offerta di sale "sciolto" sia preferita ai classichi blocchi. E´ anche una buona idea fornire un supplemento elettrolitico dopo una lunga sudata! - Montare di meno: lavorare per ore a tutti i costi sotto il sole non giova né al cavallo né al cavaliere. - Tenere d´occhio soprattutto i soggetti giovani, anziani o obesi. I cavalli con pelo molto lungo (ex. quelli che soffrono di sindrome di Cushing) andrebbero tosati regolarmente. - Trasportare i cavalli nei momenti piú freschi della giornata. NON lasciarli parcheggiati al sole, o in van/trailer completamente chiusi! Per lunghi viaggi sono necessari frequenti soste e abbeverate.

I segni di un colpo di calore comprendono: - Aumento rapido della frequenza respiratoria, con narici molto dilatate. - Apatia (=mancata o scarsa reazione agli stimoli) progressiva - Scurimento progressivo del colore delle gengive (e delle altre mucose visibili) che passano dal normale rosa pallido al rosa cupo/violetto prima di diventare quasi bianche - Aumento progressivo della temperatura corporea (nei cavalli normale fino a 38,5°C) - Sudorazione intensa - Andatura incerta, il cavallo puó inciampare di frequente, collassare ed avere difficoltá a rialzarsi - Disidratazione (visibile sollevando una plica cutanea, se questa non "rientra" nel giro di 1-2 secondi - foto-)


Cosa Fare Chiamare IMMEDIATAMENTE un veterinario! fino al suo arrivo: - Se il cavallo riesce a camminare, spostarlo in un luogo ombroso e ben ventilato. In caso contrario, fornire ombra! - Raffreddare: l´acqua resta la chiave, bagnare il cavallo con acqua fresca riduce la temperatura corporea trasmettendola all´acqua. Che va rimossa con una stecca, altrimenti servirá da isolante e fará aumentare la temperatura ancora di piú! Quindi cicli di doccia->stecca->doccia da ripetere fino a raggiungimento di una temperatura normale. - Offrire da bere: a piccoli sorsi, acqua fresca ma non gelata.




8 visualizzazioni

© 2019 by AnnaVet

Anna Bonetto, Piazza Volsinio, Roma

P.IVA 14627311005

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Pinterest Social Icon